ROMAGNA: Un romagnolo su tre fuma, uno su quattro consuma più di 20 sigarette – VIDEO

In occasione della giornata mondiale contro il fumo, che ricorre il 31 maggio, l’Ausl romagnola ha diffuso i dati relativi al territorio. Si scopre così che anche nella terra del benessere non si rinuncia alle ‘bionde’: quasi una persona su tre nella fascia 18-69 anni fuma sigarette, stima che corrisponde a circa 225mila persone; il 24 per cento è un ex-fumatore e solo il 46 per cento non ha mai fumato. I numeri sono in linea con quelli regionali, ma sensibilmente più alti rispetto a quelli nazionali. Ravenna guida questa particolare classifica con il 33 per cento della popolazione fumatrice, seguono Forlì con il 31 per cento, Cesena e Rimini 27 per cento. Per quanto riguarda le quantità, un fumatore su quattro in Romagna consuma 20 o più sigarette al giorno, ed è il cosiddetto forte fumatore. Solo il 2 per cento è un fumatore occasionale, cioè si concede meno di una sigaretta al giorno. La prevalenza è più alta nella classe 25-34 anni e negli uomini (34 per cento rispetto al 26 per cento nelle donne). L’abitudine al fumo di sigaretta è più diffusa tra le persone con bassa scolarità e presenza di difficoltà economiche. In tanti pensano di smettere, anche sotto consiglio dei medici, che non perdono occasione per sottolineare i gravi danni alla salute che provoca questo vizio. Nell’Ausl Romagna il 51 per cento dei fumatori ha affermato di aver ricevuto il consiglio medico di smettere di fumare, ma solo il 42 per cento dei fumatori ha dichiarato di aver provato a smettere negli ultimi 12 mesi; tra questi la maggior parte ha ripreso a fumare, mentre il 12 per cento non fuma più da meno di sei mesi. 

Condividi.

Notizie correlate