RUBICONE: Gatteo dice “no” all’unione dei comuni- VIDEO

Si era parlato di una fusione a tre tra i comuni di San Mauro Pascoli, Gatteo e Savignano sul Rubicone. Ma forse era tutto un malinteso. Il sindaco di Gatteo, Gianluca Vincenzi, questa mattina, in un intervista al Resto del Carlino ha dichiarato di essere stato frainteso e di non avere mai proposto una fusione con gli altri due comuni. Vincenzi, sempre nell'intervista, non riconosce nella fusione con Savignano e San Mauro, un opportunità, ma apre una porta verso una possibile fusione con Cesenatico invece. Acqua fredda sugl'entusiasmi degli altri due sindaci, Luciana Garbuglia di San Mauro Pascoli e Filippo Giovannini di Savignano, che si erano già dichiarati a favore del progetto “Città del Rubicone” che prevedeva l'unione dei tre comuni. Nel 2013 San Mauro e Savignano avevano già provato ad unirsi, ma il referendum del 9 giugno che aveva visto coinvolti i cittadini dei due comuni ha fatto saltare l'accordo.  A San Mauro Pascoli, dell'allora sindaco Miro Gori, vinse il "no" con il 63,44%  e a Savignano sul Rubicone, guidata da Elena Battistini, vinse il "si" con il 54,80% dei voti. Certamente in questo momento di riorganizzazione le unioni tra i comuni vengono sostenute dalla regione anche con incentivi economici di diverso tipo.  Tra le ricadute immediate che la fusione dei tre comuni potrebbe avere sul territorio  ci sarebbe quella economica, il nuovo comune, infatti, godrebbe di omogeneità fiscale con regolamenti, tassazione e standard uguali per tutti.  La realizzazione delle infrastrutture sarebbe sgravata da pesanti iter burocratici e per l’efficienza amministrativa si abbatterebbero costi. Dopo lo stop di Gatteo questo, però, rimarrà per ora solamente un progetto nel cassetto. 

Condividi.

Notizie correlate