(VIDEO) RAVENNA: Affondamento Gokbel, la Lady Aziza rimane sotto sequestro

Potrebbe sembrare un reperto storico della Marina Militare posato in Darsena come una sorta di monumento, invece si tratta di un sequestro conservativo. Stiamo parlando della nave battente bandiera del Belize, la Lady Aziza, la nave protagonista insieme alla Gokbel del naufragio del 28 dicembre scorso a largo del porto di Ravenna. L’imbarcazione è ormeggiata vicino alla sede di Autorità portuale come si diceva per un sequestro conservativo, fino ad un importo di tre milioni di euro, in base a quanto disposto il marzo scorso dal giudice che ha convertito il fermo provvisorio del mercantile della fine di dicembre. Il sequestro conservativo è stato richiesto chiesto dagli avvocati che operano per conto dell’armatore della Gokbel, la motonave turca affondata dopo la collisione in mare con la Lady Aziza. La Gokbel invece, ricordiamolo, dopo il naufragio e la morte di sei marinai si era spezzata ed era adagiata sul fondo marino a qualche miglia da Ravenna. Ora invece è tornata in Turchia dopo le lunghe operazioni che l’hanno portata a galleggiare nuovamente per poi essere trascinata nel proprio Paese. Per la Lady Aziza è in corso anche l’inchiesta amministrativa della Direzione Marittima di Ravenna che dovrà fare luce sulle responsabilità e sulle cause dello scontro in mare. In corso poi anche le indagini della Procura ravennate che si occupa dell’affondamento del mercantile turco e dunque ancora tutti in corso i procedimenti penali e l’inchiesta amministrativa.

Condividi.

Notizie correlate