(VIDEO) RAVENNA: Segnali positivi dal comparto immobiliare

Timida e ancora non fa sorridere, ma inizia ad esserci una lieve crescita nel mercato immobiliare nel ravennate. I dati emergono dall’Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2015 F.I.M.A.A. Il prezzo delle abitazioni continua ad essere in lieve calo mentre aumentano, anche se di poco,  le compravendite. I prezzi delle case sul litorale sono ai minimi storici e rispetto all'anno d'oro, il 2008, hanno perso il 35-40% del valore. In una situazione di generalizzata difficoltà, il territorio ravennate registra comunque valori abbastanza positivi e su 280 località balneari censite Milano Marittima è in diciannovesima posizione seguita da Cervia al 77°. Le altre località del ravennate sono tutte oltre il 120° posto con quotazioni al metro quadro nuovo  variabili tra i 1800 e i 3100 euro. Una struttura nuova a Milano Marittima ha subito una variazione rispetto al 2014 di circa il 3 %  in meno e dunque acquistare la casa al mare nella rinomata località balneare costa dai 4200 ai 6700 euro al metro quadro, quasi il doppio rispetto a Cervia. Sempre in base a questa graduatoria dei prezzi di vendita delle case al mare nuove Milano Marittima piace più di Riccione, Cesenatico e Rimini. Le più gradita per gli acquirenti, a livello nazionale, sono Santa Margherita Ligure con quasi 15mila euro al metro quadro, Forte dei Marmi, Capri, Madonna di Campiglio, Courmayer e Cortina d'Ampezzo. Nell'analisi del mercato immobiliare emerge che si acquista la casa al mare al 62%  per utilizzarla, metre il 16% di coloro che acquistano la casa sul litorale lo considerano un investimento. 

Condividi.

Notizie correlate