(VIDEO) RIMINI: Barriere in spiaggia, fioccano le multe

Bagnini sul piede di guerra dopo le multe scattate contro le barriere anti vento e anti sabbia posizionate in anticipo rispetto all'ordinanza comunale. In 34 dovranno pagare 1032 €. Siamo a Rimini e le contravvenzioni in oggetto sono state elevate dalla Polizia Municipale: 21 sul litorale sud e le restanti in zona nord. Una punizione scaturita dal fatto che gli accordi presi tra operatori e Comune prevedevano l'innalzamento delle barriere a partire dal 12 ottobre. E non prima, cosa accaduta. Però, non tutti hanno trasgredito. Sulla scia dell'ordinanza regionale relativa alla balneazione, Palazzo Garampi aveva modulato la propria. Da Bologna, infatti, avevano fatto sapere che per ragioni di opportunità turistica gli operatori non avrebbero potuto blindare tutto fino al 1° novembre. L'obiettivo era semplice: evitare di rendere meno agevole la vista delle onde dal lungomare rischiando di scontentare i tanti turisti in visita anche in questo periodo nel riminese e dintorni. Il dibattito con le categorie aveva portato a una mediazione che metteva sul piatto della bilancia le esigenze di tutti, a partire dal desiderio di protezione dei bagnini. Ma niente da fare. Nonostante il Comune avesse anticipato al 12 ottobre ecco che qualcuno ha eretto le barriere prima. E per questo sono volate multe a tutto spiano di 1032 € ciascuna. Gli operatori, però, non ci stanno. “Dall'amministrazione – ha affermato Mauro Vanni, presidente della Cooperativa bagnini della zona sud a cui il verbale è arrivato – si sono comportati senza un minimo di buon senso con l'intento di dimostrare la propria forza in modo gratuito. Una totale assenza di elasticità – ha aggiunto Vanni – che ha punito la categoria in generale”.

Condividi.

Notizie correlate