(VIDEO) RIMINI: Blocco auto vecchie, si salvano i “poveri”

Essere esentati dall’osservare il blocco del traffico? Adesso si può. Il Comune di Rimini ha, infatti, previsto una salvaguardia nei confronti di coloro che fanno fatica ad arrivare a fine mese. In seguito all’ordinanza regionale anche la riviera si è dovuta adeguare e a partire da lunedì 5 ottobre fino al 31 marzo 2016 sono entrate in vigore le limitazioni al traffico. Quest’ultime riguardano i mezzi diesel fino all’Euro 3, benzina fino all’Euro 1 e ciclomotori fino all’Euro 0. Rispetto allo scorso anno quindi il divieto di circolazione è stato esteso ai veicoli diesel Euro 3 e benzina Euro 1. Confermate anche le domeniche ecologiche, che non prevedono più il blocco totale del traffico come negli anni precedenti ma riguardano le stesse categorie di veicoli coinvolte nei blocchi ordinari. Tra la novità troviamo l’eliminazione dello “stop al giovedì” e l’introduzione del divieto dei veicoli inquinanti dal lunedì al venerdì tra le 8.30 e le 18.30. Ma non solo. Tra le categorie esentate dal provvedimento sono stati inseriti tutti i cittadini a basso reddito. “Per dimostrare di poter circolare con auto benzina Euro 0 o Euro 1 – ha dichiarato l’assessore alla Polizia Municipale Jamil Sadegholvaad – o diesel  fino all’Euro 3 compreso, consigliamo di portare con sè in auto la dichiarazione dei redditi Isee”. Lo scopo del provvedimento è quello di venire incontro a chi veramente non è in grado di permettersi un’auto nuova e quindi considerato ingiustamente punibile. Tracciando un bilancio saranno circa 7mila le persone in fascia debole esentate su un totale di oltre 36mila veicoli, tra diesel e benzina.

Condividi.

Notizie correlate