(VIDEO) RIMINI: Crollano le richieste per le bollette agevolate

Che l'evasione fiscale a Rimini sia una piaga molto presente è ampiamente risaputo. Ad avvalorare questa tesi, ci pensano alcune notizie che giungono in questi giorni relativamente al, per così dire, “nuovo approccio” che molti cittadini stanno avendo con le richieste di agevolazioni sulle bollette. Nell'ultimo anno, le domande per ottenere delle agevolazioni, in particolare sulle tariffe dei rifiuti, sono passate, nella sola città romagnola, da 1669 a 789, crollando quindi verticalmente del 53%. Ma a cosa si deve tutto questo? Solo pochi mesi fa, il comune di Rimini aveva dovuto fare i conti con un ammanco nei propri bilanci di 10 milioni di euro, a causa di alcune imprese che non avevano saldato i conti, determinando poi un successivo innalzamento delle tariffe per tutti i cittadini. Nonostante questo, il crollo delle richieste sembra sia dovuto ai maggiori controlli e verifiche che si è scelto di attuare, che hanno quindi allontanato i furbetti che, evidentemente, avevano qualcosa da nascondere. “Davanti alle richieste di controlli in molti si alzano e se ne vanno” questo quanto dichiarano dagli uffici amministrativi preposti, che lavorano al fine di verificare la congruità tra reddito dichiarato e consumo. Intanto, rispetto ai 110mila euro stanziati l'anno scorso, quest'anno Palazzo Garampi ne ha stanziati 10mila in più, ma stride questo dato che dimostra quanto, nonostante la crisi economica, c'è chi si approfitta della “cosa pubblica”

Condividi.

Notizie correlate