(VIDEO) RIMINI: In disco con mamma e papà

Il Velvet di Rimini cambia musica. Non in termini sonori ma di regole. La nota discoteca, infatti, dopo i guai di quest'estate derivanti dalla morte del 16enne per droga al Cocoricò e visti i numerosi locali della riviera ed anche di tutta Italia multati o chiusi per diverse ragioni, come la somministrazione di alcolici a minorenni, decide di dare una svolta. A partire dalla nuova stagione l'ingresso sarà vietato ai minorenni. Una vera rivoluzione destinata a modificare il sistema del divertimento nei club e discoteche riminesi. Nuove regole che saranno messe in atto a partire dal prossimo fine settimana. I minori di 18 ma maggiori di 16 potranno entrare solo in occasione dei concerti se e solo se, ha comunicato il locale, saranno accompagnati da un genitore che, leggendo, approvando e firmando il modulo presente sul sito internet e allegando la fotocopia del proprio documento di identità e quello del minore, accetteranno di collaborare con la gestione del Velvet. Il genitore che si farà carico di tutto ciò entrerà ad un prezzo agevolato e potrà accompagnare al massimo 4 minori. Un segnale forte quello della discoteca riminese nota per i concerti rock che farà discutere ma che punta a riorientare i locali da ballo verso un sano divertimento. Soddisfatto il presidente del Silb Gianni Indino che plaude al rock club. "E' una scelta lodevole – afferma Indino – presa in un momento in cui le nostre imprese sono sotto attacco mediatico per una serie di fatti incresciosi accaduti in tutta Italia durante l'estate". Dal canto suo il Velvet fa sapere di aver preso tale decisione per tutelare l'azienda alla luce sia delle ultime normative, vedi il divieto di somministrazione di alcolici ai minorenni, e sia del quadro legislativo a volte passibile di troppe interpretazioni.

Condividi.

Notizie correlate