(VIDEO) RIMINI: “La regione Marche smetta di finanziare l’Aeroporto di Ancona”

Ai riminesi proprio non è andato giù il comportamento dell'Aeroporto marchigiano “Raffaello Sanzio” che durante i mesi di chiusura dello scalo intitolato a Federico Fellini aveva fatto di tutto per accaparrarsi il traffico aereo di Miramare, in particolare sul versante dell'est-europa. Oggi, ad inserirsi a piè pari nella polemica, è il parlamentare del Partito Democratico Tiziano Arlotti, che come aveva annunciato proprio nei nostri studi ha presentato un'interrogazione al ministro dei trasporti Delrio per chiedere chiarimenti in merito alla gestione dell'aeroporto di Ancona-Falconara. Secondo Arlotti è “inconcepibile che la Regione Marche continui a versare soldi alla società di gestione (….) che è indebitata per 37 milioni di euro ed utilizza fondi pubblici per attività di co-marketing contattando le compagnie aeree a discapito di Rimini”. Tale modalità, sarebbe, secondo il parlamentare di maggioranza, una sorta di concorrenza sleale tra gli scali, in quanto Rimini oggi è a gestione privata, mentre Ancona attende di siglare la cessione ai russi di Novaport. Ed anche su questo Arlotti punta il dito, chiedendo come mai non si sia proceduto ad una gara di evidenza pubblica, privilegiando una trattativa diretta, il tutto mentre la regione Marche continua a versare fondi. Forte la richiesta al ministro Delrio di eseguire delle verifiche in tal senso. Nel frattempo i russi di Novaport hanno garantito decine e decine di milioni di euro di investimenti, mentre dal fronte riminese si attende di capire se davvero Airiminum ha dei fondi e sopratutto cosa deciderà il consiglio di stato dopo che il TAR aveva annullato il recente bando di gara.

Condividi.

Notizie correlate