(VIDEO) ROMAGNA: I cittadini dicono “Si” al nuovo Comune di Montescudo – Monte Colombo

Giornata di votazioni, la scorsa domenica in varie località dell’Emilia Romagna, per i referendum popolari che hanno chiesto ai cittadini un parere favorevole o contrario alla fusione di alcuni comuni. In Romagna i cittadini interessati erano i residenti di Montescudo e Monte Colombo, comune ques’ultimo da poco orfano del sindaco dimessosi per alcuni recenti scandali. I cittadini hanno dunque detto si alla nascita della nuova entità unica, sebbene sia stata molto bassa l’affluenza. A Montescudo tale dato si è attestato al 28,08% mentre per Monte Colombo si è fermato al 30,14.

In entrambi borghi però è stato netto il “Si” alla fusione, rispettivamente per l’84,48% nel primo e per il 68,07% pari a circa un 76% globale. Scelto anche il nome. Sulle diverse opzioni, i cittadini hanno optato per “Comune di Montescudo – Monte Colombo” che mantiene dunque una rispettiva identità per entrambi. Dal primo gennaio 2016, le due realtà saranno quindi una unica entità amministrativa, che porterà indubbi vantaggi, sia sul fronte dei servizi che per quanto riguarda alcuni importanti finanziamenti. Diverse le prese di posizione, per Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna si tratta di un “risultato molto importante”, per “comunità più coese e compatte contro la crisi”. “Questa è la strada giusta” – sottolinea invece il deputato PD Tiziano Arlotti, che pone l’accento sui fondi, garantiti per dieci anni, che insieme all’uscita dal Patto di Stabilità permetterà al nuovo comune un maggiore impulso per gli investimenti.

Condividi.

Notizie correlate