Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FRANCESCA LEONI


MARRADI: Dichiarano di essere assuntori, coltivatori di marijuana rilasciati dopo l'arresto | FOTO Cronaca

MARRADI: Dichiarano di essere assuntori, coltivatori di marijuana rilasciati dopo l'arresto | FOTO

I Carabinieri di Brisighella hanno trovato a casa di una coppia di Marradi sospettata di rifornire i consumatori di "marija" del brisighellese quasi 700 grammi di marijuana insieme ad una pianta adulta di cannabis e decine di "talee" destinate alla riproduzione in larga scala. il giudice di Firenze non ha convalidato l'arresto ed ha accolto la tesi difensiva del possesso per solo uso personale. L'operazione antidroga portata a termine dai carabinieri risale alla settimana scorsa, quando si sono presentati alla porta di un 50enne e della sua convivente 60enne che vivono a Marradi.  I militari dell'arma da qualche mese avevano avviato un'attività investigativa  per individuare chi fosse a capo di un presunto canale di rifornimento per i consumatori di marijuana di brisighella e dintorni e alla fine avevano concentrato le indagini sulla coppia di marradi, dopo aver notato la loro presenza "sospetta" alla stazione ferroviaria del piccolo borgo medievale. I  carabinieri, ottenuto un decreto di perquisizione, hanno effettuato un "blitz" a casa dei due, che vivono "da eremiti" in un casolare isolato posta sulla sommità di una collina poco oltre il confine fra le province di ravenna e firenze. Alla fine, grazie anche al formidabile fiuto del cane antidroga, i carabinieri hanno trovato nascosti nella soffitta del'abitazione della coppia numerosi contenitori ermetici di vetro pieni di marijuana già essiccata, per un peso complessivo di quasi 700 grammi, oltre a bilancini di precisione e qualche "spinello" pronto all'uso, inoltre nel terreno adiacente il fabbricato è stata trovata una rigogliosa pianta adulta di cannabis, alta circa un metro e mezzo. Ma la vera "scoperta" è arrivata quando hanno fatto ingresso nell'orto a pochi metri dall'abitazione, dove hanno trovato numerose "talee" di cannabis (in totale 76), cioè piccoli ramoscelli tagliati da una pianta adulta che sviluppano le radici e quindi generano nuove piante. A quel punto, per i due "coltivatori", entrambi con vecchie vicende di droga alle spalle, è scattato l'arresto con l'accusa di "coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio".


RAVENNA: Sorpreso a rubare sulle auto a Porto Corsini, arrestato Cronaca

RAVENNA: Sorpreso a rubare sulle auto a Porto Corsini, arrestato

Nel pomeriggio di domenica  una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile è stata inviata in Porto Corsini nei pressi di un circolo ippico poiché poco prima un uomo, sorpreso a rubare sui mezzi di trasporto dei cavalli, dopo essere stato inseguito da alcuni soci ha sferrato un pugno ad uno di essi atterrandolo, prima di guadagnare la fuga. I carabinieri sul posto si sono messi immediatamente sulle tracce del soggetto individuandolo disteso, immobile nel tentativo di nascondersi, sotto una autovettura. Il soggetto un tunisino 27enne, regolare sul territorio dello stato, con qualche precedente di polizia, ha tenato di sfuggire all’arresto tirando fuori dalle tasche un coltello a serramanico. Disarmatoè stato bloccato ed arrestato. Il socio aggredito è ricorso alle cure mediche ma per fortuna se la caverà con due settimane di riposo.


FORLI': Appuntamenti a luci rosse in pieno centro, arrestata una 39enne cinese. Cronaca

FORLI': Appuntamenti a luci rosse in pieno centro, arrestata una 39enne cinese.

Un luogo per appuntamenti a luci rosse in pieno centro a Forlì. A scovarlo gli agenti della Squadra Mobile al termine di un'attività investigativa coordinata dal sostituto procuratore Francesca Rago.  Arrestata, in flagranza di reato, una 39enne cinese, residente a Reggio Emilia, già in passato denunciata per violazione alle norme sull’immigrazione sotto altri alias. La donna dovrà rispondere delle accuse di sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La cinese utilizzava presta nomi per il pagamento di inserzioni pubblicitarie dal contenuto inequivocabile, per l’intestazione dell’utenza telefonica e per la locazione dell’appartamento in una via del centro. La 39enne, inoltre, rispondeva al telefono e accoglieva i clienti al loro arrivo, negoziando il prezzo per le prestazioni sessuali. A prostituirsi, una connazionale 47enne, non in regola col permesso di soggiorno. Il giudice ha convalidato l'arresto della 39enne, disponendo l'obbligo di dimora a Reggio Emilia. La 47enne è stata indagata in stato di libertà per il reato di clandestinità in quanto inottemperante ad un provvedimento di espulsione del 2015.


FORLI': Parte la sperimentazione della viabilità in alcune vie del centro Attualità

FORLI': Parte la sperimentazione della viabilità in alcune vie del centro

L’Amministrazione comunale di Forlì informa che, a seguito di uno studio in atto e di una specifica richiesta del comitato di quartiere, attuerà in via sperimentale una modifica del senso di circolazione in via della Grata, via San Giovanni Bosco, piazzetta Garbin e via Dandolo. A partire da martedì 26 settembre, verranno adottati i seguenti provvedimenti. In via della Grata verrà istituito il senso unico di marcia, con direzione da viale Italia a via San Giovanni Bosco. In via San Giovanni Bosco verrà invertito l'attuale senso di percorrenza, ovvero ci sarà il senso unico con direzione da via della Grata a piazzetta Garbin. In Piazzetta Garbin verrà invertito l'attuale senso di percorrenza, ovvero sarà istituito il senso unico di marcia con direzione da via San Giovanni Bosco a via Dandolo. Infine in via Dandolo verrà istituito il senso unico di marcia, con direzione piazzale Santa Chiara. Qualora le condizioni meteo non fossero favorevoli l’intervento verrà posticipato. 




ROMAGNA: In arrivo la 4° edizione di “Vivi il Verde” | VIDEO Attualità

ROMAGNA: In arrivo la 4° edizione di “Vivi il Verde” | VIDEO

Un patrimonio tutto da scoprire. Stiamo parlando dei giardini e aree verdi della Regione Emilia-Romagna. Anche quest’anno dal 22 al 24 settembre torna “Vivi il Verde”, promossa dall’Istituto dei Beni culturali della Regione e giunta alla 4° edizione. Un’occasione per vivere la natura attraverso visite guidate, atelier didattici, workshop e tanti eventi.