Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

LUDOVICO LUONGO


BOLOGNA: Incredibile, l'ex infermiera Daniela Poggiali assolta in appello | VIDEO Cronaca

BOLOGNA: Incredibile, l'ex infermiera Daniela Poggiali assolta in appello | VIDEO

La notizia è arrivata a metà pomeriggio ed è stata come un fulmine a ciel sereno. La Corte di assise di appello di Bologna ha assolto perché il fatto non sussiste Daniela Poggiali, 45 anni, ex infermiera, alla sbarra per l'omicidio di Rosa Calderoni, una sua paziente 78enne ricoverata all'ospedale di Lugo, nel ravennate. L'imputata in primo grado fu condannata a Ravenna all'ergastolo perché riconosciuta colpevole di avere iniettato una dose letale di potassio all'anziana. Con l'assoluzione pronunciata dalla Corte di assise di Appello di Bologna per la Poggiali è stata disposta l'immediata liberazione. Era in carcere da ottobre 2014. Una sentenza che quindi ribalta totalmente il verdetto di primo grado dove la donna era stata condannata al carcere a vita e che crea sconcerto sia nell'opinione pubblica che nei familiari delle vittime. Una decisione clamorosa per una vicenda finita alla ribalta mondiale delle cronache. In totale le indagini hanno toccato circa una quarantina di morti sospette ma l'accusa è stata relativa solo al decesso della Calderoni. Si attendono ora le motivazioni della sentenza.  


SAN MARINO: Incidente al rally, un morto | FOTO Cronaca

SAN MARINO: Incidente al rally, un morto | FOTO

Incidente mortale durante il rally 'Rose'n Bowl' a San Marino: ha perso la vita il pilota Alessandro Pepe, 43 anni, originario di Coriano (Rimini) e residente sul Titano. Ferite lievi per il navigatore. Pepe era alla guida di una A112 Abarth e gareggiava nella categoria auto storiche. Secondo una prima ricostruzione della Polizia civile, quando l'auto è arrivata nei pressi di un dosso ha perso il controllo ed è finita contro il muretto di cinta di un'abitazione. La gara è stata sospesa. Il pilota non è deceduto nell'impatto: è stato soccorso e portato all'ospedale di Stato, ma dopo un paio d'ore, verso le 12, i sanitari ne hanno dichiarato il decesso. Il rally è giunto alla 17/a edizione e Alessandro Pepe, che nella vita lavorava al 'Conad Azzurro' di Serravalle, vi aveva già gareggiato. L'indagine sull'incidente - che non ha coinvolto spettatori - è affidata alla polizia civile di San Marino. Il pilota partecipava a una delle tre prove speciali in cui era divisa la gara. La Scuderia San Marino, con una nota sul proprio sito, spiega che l'incidente è avvenuto nel corso della prova speciale n.3 'Le Tane', alle 10:09, nella parte finale del percorso, in strada Val Giurata a Domagnano. "Le partenze - precisa la Scuderia - sono state immediatamente sospese e i mezzi di soccorso sono prontamente intervenuti sul posto. La squadra di pronto intervento ha provveduto a sbloccare la portiera, consentendo le operazioni di soccorso all'equipe medica. Il navigatore, il sammarinese Alberto Ronci, non ha riportato nessun tipo di trauma. Le attenzioni si sono concentrate sul pilota, le cui condizioni sono da subito apparse gravi tanto che è stato rapidamente trasportato al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Stato di San Marino. Purtroppo le sue condizioni si sono successivamente aggravate e i medici alle 11.55 ne hanno dichiarato il decesso. La manifestazione è stata immediatamente interrotta. I concorrenti, unitamente alla Scuderia San Marino, profondamente colpiti da questo tragico evento, si uniscono alla famiglia in questo momento di dolore".


RAVENNA: Arriva la polizia a cavallo per vigilare sulla sicurezza | VIDEO Attualità

RAVENNA: Arriva la polizia a cavallo per vigilare sulla sicurezza | VIDEO

La Polizia a Cavallo può vantare una lunga tradizione con una storia che si snoda attraverso le più importanti vicende del nostro Paese. Le origini del Reparto risalgono al 1860 all’impresa Garibaldina ed alla fondazione delle compagnie dei Militi a Cavallo per la Sicilia, ed al Corpo delle Guardie di Polizia a Cavallo. A Ravenna, la pattuglia ippomontata è costituita da due cavalieri della Polizia, da “Ambre” cavalla di razza belga e “Cornelio” di razza murgese, rispettivamente di 8 e 7 anni e vigilerà sulle aree verdi cittadine.    


FORLÌ: Nasce Alea Ambiente, raccoglierà i rifiuti | VIDEO Attualità

FORLÌ: Nasce Alea Ambiente, raccoglierà i rifiuti | VIDEO

Differenziata al 74% e tariffa puntuale. Sono questi gli obiettivi principali di Alea Ambiente, la nuova realtà in-house varata da 13 comuni del comprensorio forlivese che si occuperà della raccolta rifiuti subentrando a Hera. Con un capitale sociale di due milioni, questa scelta politica si basa su uno scopo ben preciso: salvaguardare l'ambiente. Il subentro sarà graduale e cambierà radicalmente le abitudini dei cittadini che dovranno dire addio ai classici cassonetti in strada a vantaggio della nuova formula del porta a porta. I dipendenti saranno 123 i quali migreranno direttamente da Hera.



CICLISMO: In 12.000 per la Nove Colli, settimo arrivato squalificato Ciclismo

CICLISMO: In 12.000 per la Nove Colli, settimo arrivato squalificato

"È stato uno spettacolo. Pedalare in mezzo a 12.000 ciclisti è stata un'emozione che non avevo mai provato prima". È il commento  di Joaquin "Purito" Rodriguez, ospite d'onore alla Nove Colli di Cesenatico, la classica delle gran fondo di ciclismo. I due percorsi, 130 e 205 km, sono stati vinti rispettivamente dal belga di Genk Houben Kristof e, per la terza volta di fila, da Igor Zanetti per quanto riguarda la gara maschile, mentre per quella femminile le vincitrici sono state rispettivamente Erica Magnaldi e Emma Del Bono. Squalificato il settimo classificato del percorso lungo per aver gettato l'involucro di un alimento a terra, come previsto dal nuovo regolamento.


FORLÌ:  Incidente in A14, sulla carreggiata un manto di cocci di vetro | FOTO Cronaca

FORLÌ: Incidente in A14, sulla carreggiata un manto di cocci di vetro | FOTO

Non sembra fermarsi la scia di incidenti. Nella notte tra ieri e oggi, sull’A14  poco prima del casello di Faenza, in direzione di Bologna, un mezzo pesante, condotto da un 63enne di Bari, per cause ancora in via di accertamento, è uscito di strada, fortunatamente senza coinvolgere altri veicoli e  si è letteralmente sfasciato nell’impatto a bordo carreggiata. Il mezzo, ha perso gran parte del carico composto da bottiglie di vetro, che si sono rotte su tutta la carreggiata. Sul posto sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco e due pattuglie della Sottosezione Polizia Stradale di Forlì per i rilievi di legge e la chiusura del tratto coperto dai cocci di vetro. La pulizia è stata affidata al personale autostrade e dell’Aci e si è conclusa attorno alle 9 di oggi. Il camionista ha riportato lievi ferite ed è stato trasportato al Morgagni- Pierantoni di Forlì.