Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE BOLOGNA


BOLOGNA: Emesso il primo "mini daspo" a uno spacciatore della Montagnola Cronaca

BOLOGNA: Emesso il primo "mini daspo" a uno spacciatore della Montagnola

E' scattato a Bologna il primo 'mini-daspo' contro uno spacciatore sorpreso nel parco della Montagnola. Il provvedimento è stato deciso dal prefetto Matteo Piantedosi, anche dopo le due aggressioni alla troupe di Striscia la Notizia nel giardino pubblico e prevede che chi è già stato denunciato o arrestato nell'area verde venga allontanato. Ieri pomeriggio la Polizia ha fermato e controllato un pachistano 18enne, trovato con addosso pochi grammi di marijuana. Lo straniero era già stato arrestato nei mesi scorsi in Montagnola e per questo motivo gli è stato applicato il 'mini-daspo' previsto dall'ordinanza prefettizia. Se lo violerà sarà denunciato per inottemperanza a provvedimento emesso da una pubblica autorità.




BOLOGNA: Assalto a Repubblica, Ezio Mauro “Abbiamo banalizzato il fascismo” | VIDEO Attualità

BOLOGNA: Assalto a Repubblica, Ezio Mauro “Abbiamo banalizzato il fascismo” | VIDEO

“Da tempo noi di Repubblica diciamo che non c'è bisogno di temere un ritorno del fascismo come regime, ma che bisogna riflettere su quanto fascismo sciolto, disorganico e quotidiano è presente nella nostra società” è la riflessione che fa Ezio Mauro, ex direttore ed editorialista di Repubblica, a poche ore dall'assalto sotto la sede del quotidiano del gruppo Espresso da parte di militanti mascherati, che esponevano una bandiera di Forza Nuova e un cartello con la scritta "Boicotta Repubblica e L'Espresso". 


BOLOGNA: Conti in rosso al PD, probabili tagli al personale | VIDEO Politica

BOLOGNA: Conti in rosso al PD, probabili tagli al personale | VIDEO

Il Pd bolognese ha i conti in rosso. Una situazione finanziaria così preoccupante che, per la prima volta nella sua storia, si dovrà tagliare sul personale. Proprio come succede nelle aziende, così capita anche per il partito guidato da Francesco Critelli. A lanciare l’allarme il neo tesoriere di via Rivani, Gianni Grazia - che interpellato dalla nostra emittente ha preferito non rilasciare dichiarazioni - ma che è intervenuto sulla stampa cittadina all’indomani della decisione del sindaco Merola di non procedere ai versamenti nelle casse dei democratici. Il bilancio 2017 non è ancora chiuso, ma Grazi ha affermato che “la perdita sarà importante”. Il Pd bolognese dovrà rinunciare a 3 o 4 dipendenti su 13, tra politici e amministrativi assunti a tempo indeterminato, tra cui il segretario Critelli. Rinunciare ovvero licenziare, anche se quella parola non viene mai usata. D’altronde, afferma Grazi sulle pagine di Repubblica Bologna, “la perdita sarà importante, anche se stiamo aspettando le ultime fatture della Festa dell’Unità” e per salvare il bilancio serve un piano lacrime e sangue. Oltre a rinunciare a qualche dipendente – trasferendolo a un altro datore di lavoro (utilizzando magari quelle porte girevoli così invise al segretario) e valutando la possibilità di un pensionamento anticipato, questa l’ipotesi annunciata da Grazi al Corriere di Bologna – l’altra scelta possibile è chiudere alcuni circoli, oggi 120 tra la città e la provincia: “Bisogna tagliare anche fuori da via Rivani. Ci sono Comuni dell’hinterland con quattro circoli, ma anche Borgo Panigale, Reno, Navile, hanno troppe sedi ha affermato il tesoriere, che, al lavoro da soli 20 giorni, si è trovato tra le mani una situazione molto complicata da gestire. “Sto lavorando notte e giorno” ha ammesso Grazi. Ma quello che più preoccupa sono le elezioni politiche di primavera, quando lo sforzo economico del Pd sarà elevatissimo.



BOLOGNA: Al Motor Show presenti anche le nostre Forze Armate | VIDEO Attualità

BOLOGNA: Al Motor Show presenti anche le nostre Forze Armate | VIDEO

La passione per i motori nelle sue varie declinazioni fa bella mostra di sé al Motor Show, aperto fino a domenica prossima nei padiglioni della Fiera di Bologna. Visitatori interessati agli spettacoli su pista, alle novità in esposizione, all’evoluzione sempre più “green” e non manca la curiosità per grandi e piccini che si sono cimentati nella scoperta del progresso tecnologico dei veicoli presenti nell’area dedicata al Ministero della Difesa. Mezzi sempre più evoluti con una duplicità d’impiego anche nel campo civile.