Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

bologna


In evidenza


EMILIA-ROMAGNA: Assistenza ai disabili soli, al via il bando da 2,8 milioni | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Assistenza ai disabili soli, al via il bando da 2,8 milioni | VIDEO

Via libera, dalla Giunta regionale, al bando che destina risorse per favorire la permanenza dei disabili soli nelle proprie case. Dalla Regione arrivano 2 milioni e 800 mila euro per assicurare indipendenza e autonomia ai soggetti con disabilità. La cifra messa a disposizione per il 2017 rientra nell'ambito del programma di attuazione della legge nazionale nota come "Dopo di noi", finanziato per l'Emilia-Romagna da oltre 13 milioni di euro, distribuiti nel triennio 2016-2018. Le risorse hanno l'obiettivo di sostenere un bando che prevede l'avvio di nuove forme di coabitazione, in questa categoria rientrano appartamenti per piccoli gruppi, costituiti al massimo da cinque persone, o soluzioni di co-housing, purché riproducano le condizioni abitative e le relazioni della casa familiare. Destinatari dei contributi sono Comuni, soggetti del terzo settore ma anche associazioni di genitori o singoli familiari. Il finanziamento massimo concesso per ogni intervento no potrà superare il 90%  del costo complessivo e non dovrà essere inferiore a 50 mila euro. Tra le spese ammissibili figurano l'acquisto di immobili, attrezzature, arredi e la ristrutturazione di appartamenti privati. Per usufruire del sostegno è necessaria una valutazione complessiva effettuata dai équipe di operatori sociali e sanitari dei comuni e delle Ausl competenti. Le richieste di contributi devono essere inviate entro il 31 gennaio, tutte le informazioni sono disponibili sul sito della Regione.



CALCIO: Addio a Marino Perani, ala del Bologna dello Scudetto 1964 Sport

CALCIO: Addio a Marino Perani, ala del Bologna dello Scudetto 1964

È morto a 77 anni Marino Perani, ala del Bologna dello Scudetto del '64. Ne dà notizia il club, ricordando che da tempo era ricoverato in una clinica cittadina. "Addio Campione. Il Bologna piange uno dei suoi figli più amati, di ogni tempo, e partecipa commosso al dolore della famiglia e di tutti i tifosi rossoblù", il messaggio sul sito della società. Cresciuto nell'Atalanta, passò al Bologna a 19 anni, nel 1958. Dopo una parentesi al Padova, tornò nei rossoblù, dove giocò dal '60 al '74 formando con Ezio Pascutti una coppia di esterni rimasta celebre. Quattro le presenze in Nazionale. Al termine della carriera da calciatore fece anche l'allenatore dalla fine degli anni Settanta al '98. "La sua maglia numero 7 è una delle icone del Bologna che oggi, con l'addio a Marino Perani, perde un altro eroe dell'ultimo scudetto". E' quanto scrive, in una nota, il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ricordando il calciatore rossoblù scomparso oggi. "Uomini come Perani hanno dato a questa città qualcosa che va molto più in là del calcio: hanno costruito un sogno che dura ancora oggi. E - conclude Merola - lo hanno regalato a tutta Bologna. Grazie".


ROMA: Gentiloni firma intesa con Emilia-Romagna su autonomia | VIDEO Politica

ROMA: Gentiloni firma intesa con Emilia-Romagna su autonomia | VIDEO

Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha firmato una dichiarazione di intenti sull'autonomia con il Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini. "A seguito della risoluzione adottata il 3 ottobre dal Consiglio Regionale dell'Emilia Romagna - si legge nella dichiarazione di intenti pubblicata sul sito del governo - al fine di ottenere forme e condizioni particolari di autonomia, il Governo e la Giunta regionale intendono dare corso a tale proposito. Quanto al Governo, anzitutto mediante i necessari approfondimenti con tutti i Ministeri interessati, tenendo conto delle possibilità e dei limiti stabiliti dalla Costituzione. Come è noto, l'articolo 116, terzo comma, della Costituzione, prevede al riguardo un procedimento complesso: il primo passo è già stato compiuto, perché si è manifestata una volontà univoca, da parte della Regione, nella sua assemblea elettiva, diretta a tale scopo". Le materie interessate, afferma la dichiarazione di intenti, "saranno oggetto di ogni necessaria valutazione, da compiere anche in forma bilaterale, in modo da perseguire un esito positivo sia per la Regione sia per l'ordinamento repubblicano sia, soprattutto, nell'interesse del Paese". Un ringraziamento "non formale" a Gentiloni: "La dichiarazione di intenti che abbiamo firmato è per noi motivo di grande orgoglio e dimostra la volontà del Governo di prendere sul serio la nostra richiesta, di volerla approfondire con l'obiettivo, più che mai condiviso, di rendere il progetto di maggiore autonomia per l'Emilia-Romagna una reale opportunità di sviluppo e di crescita per la nostra regione e per l'intero Paese, nell'ambito dell'unità nazionale e dell'alveo costituzionale, fondamenta che non possono mai essere messe in discussione". Così il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha commentato l'intesa sull'autonomia siglata questa mattina a Roma. "Credo sia giusto premiare le Regioni virtuose - ha aggiunto Bonaccini - con i conti in ordine e un alto tasso di efficienza nei servizi forniti, in primo luogo ai cittadini, e le ulteriori competenze che chiediamo ci permetteranno di investire e fare ancora meglio in ambiti come lavoro e formazione, impresa, ricerca e innovazione, tutela della salute, territorio e ambiente".


Notizie recenti