Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

BELLARIA-IGEA MARINA: Cittadini e colleghi sotto choc per il suicidio del vigile | VIDEO

  • Di:
  • 1173 visualizzazioni

Si è sparato alla tempia con la pistola di ordinanza. È ancora sotto choc il collega che ha scoperto il corpo senza vita dell’ispettore Attilio Sebastiani, suicidatosi prima di presentarsi davanti al giudice. Il 49enne riminese, infatti, assieme al suo comandante, era implicato in un caso di assenteismo per cui il pubblico ministero aveva richiesto la sospensione dal lavoro. Abuso d’ufficio, truffa, peculato, e interruzione di pubblico servizio, queste le accuse a cui l’uomo assieme ad altri avrebbe dovuto rispondere. Non sono in grado di spiegare questo gesto insano i suoi colleghi i quali fino a poche ore prima lo avevano visto certo della sua innocenza e deciso a difendersi. La pensa in questo modo anche l’avvocato dell’uomo che incontrandolo poche ore prima del suicidio si era confrontato con lui su cosa dire al giudice. Un pezzo di pizza mangiato al bar e il secondo tempo della partita guardato mentre era di servizio. Questi i capi di imputazione che con ogni probabilità hanno fatto crollare Attilio raccontato da chi lo conosceva bene come un uomo sempre in prima linea che si era offerto volontario per soccorrere i terremotati del Centro Italia. In questa occasione aveva vinto un premio per il servizio svolto sempre in nome della divisa che indossava. Una divisa che ha tenuto stretta fino all’ultimo quando sedendo alla scrivania che divideva con il vicecomandante ha deciso di farla finita.