Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

BELLARIA-IGEA MARINA: La perseguita e minaccia con una pistola su Facebook, arrestato | VIDEO


La separazione avviene in maniera consensuale, ma di lì a poche settimane sarà richiesto l’intervento dei carabinieri di Bellaria-Igea Marina. Lei ha 26 anni, lavora in un bar della zona ed è di origini tarantine. Lui di anni ne ha 20 anni e fa il pescatore a Cesenatico. A inizio anno arriva una bambina, ma non sono sposati. Passano 10 giorni dalla separazione e il 20enne, secondo la ricostruzione degli inquirenti, comincia a tormentare la giovane. Prima telefonate e messaggi, poi minacce di morte, con tanto di video postato pubblicamente su Facebook dove si filma mentre arma una pistola. “La userò non solo contro di te ma anche contro chi ti starà vicino”, le avrebbe detto. A giugno la situazione degenera. Dopo l’ennesimo appostamento sul luogo di lavoro di lei, minaccia di morte – sempre secondo le indagini – anche il padre della ragazza. “Fatemi rivedere mia figlia”, le parole dette in quella occasione dal giovane.

Chiamati i carabinieri, a casa sua viene trovata la pistola. Scattano le prime misure: arresti domiciliari, divieto di comunicare con la vittima e di risiedere nella stessa provincia. Siamo a luglio. Dopo poco tempo, per via della buona condotta, vengono revocati gli arresti. Rimangono gli altri divieti. Arriva novembre e il giovane si presenta sotto casa della ex, nonostante le prescrizioni. Altra denuncia. Questa volta scattano le manette e il carcere. In tutta la provincia di Rimini, dal 2016 al 2017, sono in aumento i numeri di denunce di questo tipo.