CESENATICO: Maxi-piantagione di “maria”, arrestato il complice – VIDEO

Desta ancora clamore la maxi-indagine della Polizia del Commissariato di Cesena, che lo scorso 23 gennaio aveva individuato, nelle campagne di Sala di Cesenatico, quella che a tutti gli effetti era la più grande coltivazione clandestina di marijuana, assolutamente “made in romagna”. L'agricoltore, ufficialmente impegnato su ravanelli e insalata, in realtà aveva destinato buona parte delle sue serre alla sostanza stupefacente, recuperata dagli agenti in ben 710 chilogrammi, con tanto di sofisticati macchinari per l'esfoliazione delle piante. La novità di queste ore è che le forze dell'ordine hanno individuato un 43enne di Cesenatico che parrebbe essere il suo vero e proprio braccio destro, cioè colui che avrebbe partecipato, consapevolmente, alla produzione e lavorazione della marijuana. L'uomo è stato tradotto in carcere, grazie al provvedimento concesso dal gip del tribunale di Forlì dopo la specifica richiesta della procura della repubblica. Anche per lui l'accusa è di produzione, lavorazione e spaccio di grosse quantità di sostanze stupefacenti. Indagini non semplici da parte della Polizia anche a causa del silenzio tombale in cui è caduto il coltivatore arrestato per primo. Proseguono le attività di verifica, per capire come e a chi era destinata la vendita, considerato che non vi era smercio al dettaglio ma soltanto “all'ingrosso”.

Condividi.

Notizie correlate