FORLÌ: 100mila litri di gasolio trafugati, maxi operazione dei Carabinieri – VIDEO

Quattro persone arrestate, tre poi poste in libertà in attesa del processo, sequestrati centomila litri di gasolio per autotrazione e automezzi e attrezzature per un valore di circa 500 mila euro. E' l'epilogo di una operazione congiunta dei carabinieri di Cesenatico e del comando di Meldola, nel forlivese, che ha permesso di neutralizzare un traffico internazionale di carburante. I quattro arrestati, padre e figlio italiani di 60 e 33 anni, di origine pugliese, ma da tempo residenti a Forlimpopoli e titolari dell'azienda di autotrasporto “King trasport” con sede nella periferia di Forlì e che opera con circa una trentina di automezzi, e due autisti stranieri: un polacco di 37 anni senza fissa dimora e un cittadino serbo di 36 anni, dovranno rispondere, a vario titolo, di violazione del regime di deposito fiscale, sottrazione di accisa, irregolarità alla circolazione, commercio abusivo di materiale esplodente e, solo il padre, di detenzione illegale di una pistola con annesso munizionamento e resistenza a pubblico ufficiale. L'operazione è partita a seguito di un normale controllo a Cesenatico su di un camion che trasportava grosse cisterne sigillate dalle autorità polacche e romene ufficialmente contenti olio minerale e dirette a Cipro, utilizzando il territorio italiano solamente come zona di transito. I sospetti nati dal controllo hanno portato lo scorso 21 aprile ad un blitz dei militari in un deposito affittato da un paio di mesi dalla King trasport in località Panighina, nel territorio comunale di Bertinoro. Qui militari hanno trovato e sequestrato un grosso camion contenente le taniche che, rotti i sigilli, sono risultati contenere circa 80 mila litri di gasolio. Rinvenute anche le attrezzature necessarie per il pompaggio e il travaso del combustibile. Una successiva perquisizione nelle sede forlivese dell'azienda ha permesso di sequestrare altri ventimila litri di gasolio e altro materiale ora all'esame degl'investigatori.

Condividi.

Notizie correlate