FORLÌ: 84enne trovato morto in casa, mistero da chiarire – VIDEO

Una morte ancora tutta da chiarire quella di Rino Benini, l’84enne ritrovato cadavere all’interno della camera da letto dell’appartamento che occupava a Santa Maria Nuova, frazione del comune di Bertinoro. A dare l’allarme, ieri in mattinata, un tunisino 30enne che da circa un mese era ospite dell’anziano. Secondo il racconto del magrebino ieri mattina dopo essere uscito per fare colazione in un vicino bar, al suo ritorno nessuno aveva risposto al suonare al campanello, dato che non aveva le chiavi di casa. Alla fine il 30enne si è recato da una vicina di casa per chiamare le forze dell’ordine. I vigili del fuoco accorsi hanno forzato la porta d’ingresso, trovando l’appartamento invaso dal fumo, in modo particolare la camera da letto. Qui è stato rinvenuto il corpo ormai privo di vita del Benini. L’anziano era steso sul letto, addosso una coperta, di materiale sintetico, semidistrutta dal fuoco che aveva provocato anche delle ustioni sul corpo dell’uomo. Da qui l’ipotesi che a provocarne la morte sia stato il soffocamento a causa del denso fumo. Ma c’è un particolare di primaria importanza che deve essere ancora chiarito: cosa ha innescato l’incendio che ha reso irrespirabile l’aria all’interno dell’appartamento? I rilievi effettuati dagli specialisti dei vigili del fuoco al momento non avrebbero trovato tracce che permettano di risalire alle cause del fuoco. Niente liquidi infiammabili, niente prese elettriche o elettrodomestici difettosi. Pare che Benini fosse un moderato fumatore, ma non sarebbe stato ritrovato alcun mozzicone di sigaretta. Sul posto oltre al medico legale anche il magistrato di turno, il pm Federica Messina. In attesa degli esiti degli esami autoptici per chiarire le esatte cause della morte dell’anziano, le indagini proseguono nell’appartamento posto sotto sequestro.

Condividi.

Notizie correlate