FORLÌ: Droga, rapine e armi. Arrestato 38enne siciliano – VIDEO

Rapina impropria, ricettazione, detenzione abusiva di armi, resistenza e lesioni pubblico e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Di tutto questo dovrà rispondere un pregiudicato 38enne originario di Giarre, in provincia di Catania, ma residente a Forlì, bloccato dai carabinieri mentre stava rubando in una appartamento. Tutto è nato, è stato spiegato durante una conferenza stampa al comando dei carabinieri forlivesi, ieri sera attorno alle 19, quando un 78nne nel fare ritorno a casa ha notato le luci accese nel suo appartamento. Intuita la presenza di un ladro l’uomo si è recato da un vicino di casa e da qui ha telefonato al 112. Giunti sul posto i militari hanno circondato l’abitazione, ma i movimenti sono stati notati da un secondo malvivente che fungeva da “palo”. Questi, probabilmente dopo avere avvisato il compare della presenza dei carabinieri, si è dileguato nel buio, approfittando anche della nebbia. Il ladro, uscito dall’abitazione e vistosi circondato, ha cercato di nascondersi in un cespuglio nelle vicinanze della casa, ma è stato subito scoperto da un militare che si è lanciato sul malvivente per immobilizzarlo, nonostante il 38enne avesse fra le mani un fucile da caccia, poi risultato carico, che aveva appena sottratto dall’appartamento visitato. Ne è nata una colluttazione che ha portato all’arresto del ladro ma che ha provocato al militare lesioni ad un mano con prognosi di sette giorni. Il 38enne oltre al fucile aveva con sé diverse banconote in lire da collezione. La successiva perquisizione domiciliare ha portato al ritrovamento di alcune cartucce, due “penne pistole” perfettamente funzionanti, arnesi da scasso, un bilancino di precisione, due grammi di cocaina, documenti e assegni risultati rubati. Le indagini proseguono per risalire al complice.

Condividi.

Notizie correlate