FORLÌ: Ippocampo, gli indagati in udienza al Tribunale del Riesame – VIDEO

Esattamente come il Cesena Calcio qualche settimana fa, anche gli altri attori su cui vertono le indagini della Guardia di Finanza attorno l'operazione Ippocampo, hanno presentato i ricorsi al Tribunale del Riesame contro i sequestri attuati nelle scorse settimane sulle note vicende che hanno visto il club calcistico coinvolto nel passato.

Davanti i magistrati, sono state discusse le posizioni di Igor Campedelli, degli imprenditori Potito Trovato e delle sue due società, di Coclite Mastrorazio, dei commercialisti Luca Mancini e Luca Leoni e dell'ex presidente della società Cesena 1940 che formalmente controllava l'AC Cesena. I finanzieri avevano avuto mandato di sequestrare circa 11 milioni di euro. Da quanto è risultato, solo il conto corrente del club bianconero è risultato con disponibilità adeguate mentre negli altri solo pochi spiccioli, forse a dimostrazione che tali sequestri erano previsti.

Gli indagati hanno addotto varie motivazioni: quella più comune è stata che l'evasione fiscale vada contestata al solo club mentre i sequestri sono stati eseguiti a tutti gli indagati. Al momento sono stati congelati circa 3 milioni di euro che sono finiti nel fondo unico di giustizia. Solo in caso di condanna saranno confiscati. Intanto il club bianconero si interroga sul suo futuro, lo spettro del fallimento è dietro l'angolo.

Condividi.

Notizie correlate