FORLÌ: Lancia molotov alla sede della Questura, arrestato 38enne – VIDEO

Gli viene tolta la patria potestà sul figlio e dà in escandescenze sino ad arrivare a gettare due bottiglie molotov contro la questura di Forlì. Un 38enne, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per detenzione di oggetti incendiari e incendio. Tutto ha avuto inizio ieri, quando all'uomo, dopo una indagine dei servizi sociali e dell'ufficio minori della questura, è stato notificato il provvedimento a seguito di una denuncia presentata dalla moglie. Il 38enne dapprima si è rivolto alla stampa locale e poi,  nelle serata di ieri, ha dato vita ad una protesta, incamminandosi per le vie del quartiere di Vecchiazzano con in mano una bandiera con la svastica. Verso le 22,30 l'epilogo. L'uomo ha raggiunto in bicicletta la questura, scagliando contro al muro dell'edificio due bottiglie incendiare. Il fuoco ha solo provocato un parziale annerimento del marciapiede e dell'intonaco. Poco dopo alcune persone sono state raggiunte da una telefonata anonima che rivendicava l'accaduto. Uno di queste ha riconosciuto la voce del 38enne ed ha avvisato le forze dell'ordine.  In poco tempo, grazie anche alle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, gl'investigatori non hanno avuto dubbi sull'autore del gesto. IL 38enne è stato poco dopo fermato in un bar di Vecchiazzano. Ha ammesso le sue responsabilità, consegnando anche lo scontrino del distributore di carburanti da cui aveva preso la benzina. 

Condividi.

Notizie correlate