FORLÌ: Momenti di paura a causa di una sparatoria in zona Romiti nella serata di ieri- VIDEO

Paura, ieri sera, attorno alle 20,30, nella zona residenziale dei Romiti, a Forlì. Riccardo Fagioli, 39enne, titolare del chiosco ” Piada e Parsot”  ha sparato, con una 357 Magnum, contro l'ex socio, un 43enne forlivese. Ad innescare la furia del 39enne una presunta truffa della quale si riteneva vittima. Il 43enne avrebbe convinto Fagioli nel 2015 ad investire una somma di circa 400 mila euro in un'attività ristorativa a Londra, facendogli credere che ne era il titolare. Ma l'ex socio non aveva nulla ed i soldi sono svaniti. Ieri Fagioli e l’ex socio si sono incontrati di fronte ad un avvocato per cercare di risolvere la situazione, ma l'incontro, però, non è andato a buon fine. Così in serata Fagioli ha atteso l'arrivo dell'ex socio davanti ad un condominio, ha estratto la rivoltella ed ha premuto il grilletto per tre volte. Un colpo ha raggiunto il polso del rivale, il quale è riuscito a rintanarsi nell'appartamento della madre, al primo piano. Intanto i vicini, che avevano assistito alla scena, avevano avvertito i Carabinieri che sono giunti in forze. Fagioli si era, nel frattempo, barricato nel pianerottolo dell'edificio. Gli agenti di una Volante sono riusciti ad entrare dal retro e a far uscire  dalla finestra il ferito e la sua famiglia. E' seguita una lunga trattativa, con un maresciallo che, alla fine, ha convinto Fagioli, dopo oltre un'ora, a rendersi. In caserma il 39enne  ha ribadito di esser stato vittima di una truffa. Ha risposto a tutte le domande degli inquirenti. Dopo le formalità di rito si sono aperte le porte del carcere. Ora si attende la convalida dell'arresto che dovrebbe arrivare nelle prossime ore.   Il 43enne è stato invece sottoposto alle cure dei sanitari dell'ospedale “Morgagni-Pierantoni” di Vecchiazzano.

 

Condividi.

Notizie correlate