mauro_moretti.jpg

LUCCA: Fatti di Viareggio, chiesti 16 anni per il riminese Mauro Moretti

Sono durissime le richieste di condanna da parte dei pubblici ministeri in merito al processo in corso a Lucca che vuole fare luce sul disastro ferroviario accaduto a Viareggio il 29 giugno 2009 e in cui morirono 32 persone. Per il riminese Mauro Moretti, all’epoca amministratore delegato delle Ferrovie, sono stati chiesti 16 anni di reclusione. La colpa delle Ferrovie italiane, secondo i magistrati, consiste nel non aver verificato, anche solo a livello documentale, lo stato di salute di quei carri su cui viaggiavano vere e proprie bombe lanciate a 100 chilometri orari. Entro fine anno dovrebbero arrivare le sentenze, oltre incombe il rischio prescrizione.

Condividi.

Notizie correlate