Pattuglia della polizia in tenuta antiterrorismo in piazza della Repubblica, Firenze, 7 luglio 2015. ANSA/MAURIZIO DEGL'INNOCENTI

RAVENNA: Arrivano le squadre antiterrorismo

Anche a Ravenna sono all’opera da alcuni giorni le nuove Unità Operative di Pronto Intervento (U.O.P.I.) della Polizia di Stato formate da agenti addestrati per presidiare obiettivi “sensibili” allo scopo di mettere in sicurezza le persone in caso di necessità. Il progetto, partito nello scorso mese di marzo dopo i primi tragici fatti di Parigi, è stato fortemente voluto dal Ministero dell’Interno e dal Capo della Polizia allo scopo di poter costituire in diverse città d’Italia, tra cui Ravenna, delle unità speciali in grado di intervenire  prontamente in caso di emergenze  ed in scenari di elevata criticità. Sono agenti particolarmente qualificati ed addestrati secondo rigorosi   criteri caratteriali e fisici scelti non solo in Questura ma tra tutti gli Uffici di Polizia in provincia. A Roma presso centri specializzati hanno avuto una formazione dedicata alla acquisizione delle migliori tecniche operative di tiro finalizzate alla gestione di situazioni ad alta criticità. Indossano giubbini antiproiettile e, oltre alla pistola, sono dotati di mitraglietta leggera con buona capacità di fuoco ed equipaggiata con particolari sistemi di puntamento. Vigileranno nelle zone  sensibili della città a bordo di Range Rover  Discovery  blindati. Le U.O.P.I. sono dunque  una valore aggiunto alla sicurezza della Città in modo che i cittadini e i turisti si sentano maggiormente protetti.

Condividi.

Notizie correlate