RAVENNA: Caso Poggiali, non ci sarebbe vilipendio di cadevere – FOTO

La Procura di Ravenna ha chiesto l’archiviazione del fascicolo aperto con l’ipotesi di reato di vilipendio di cadavere per i due scatti che ritraggono l’ex infermiera 43enne Daniela Poggiali dell’ospedale di Lugo, nel ravennate, sorridente e con i pollici alzati accanto a una paziente appena deceduta. E’ quanto emerso ieri sera a margine del processo che in corte d’assise a Ravenna vede la 43enne accusata di avere ucciso una sua paziente 78enne la mattina dell’8 aprile 2014 con una iniezione letale di potassio: nella prossima udienza dovrebbe deporre la collega della Poggiali che materialmente realizzò i due scatti la sera del 22 gennaio 2014 per poi condividerli tramite whatsapp. Le due immagini, scoperte dai carabinieri nel telefonino della Poggiali durante le indagini erano poi costate il licenziamento ad entrambe le infermiere.

Condividi.

Notizie correlate