RAVENNA: Due cuscini sotto la lente della Scientifica alla ricerca dell’assassino – VIDEO

Non viene tralasciato nessun dettaglio, nessun particolare, nessuna stranezza in quanto accaduto prima e dopo l'omicidio di Giulia Ballestri a Ravennna. E proprio scandagliando tra le abitazioni in cui si è recato il presunto colpevole, ovvero il marito, il medico dermatologo Matteo Cagnoni attualmente in carcere con l'accusa di omicidio, la Scientifica avrebbe individuato altri elementi da verificare. Ultimo in ordine di tempo è il ritrovamento di due cuscini, nell'abitazione fiorentina dei genitori di Cagnoni nella quale l'uomo si era recato nelle ore immediatamente successive alla morte della moglie, che farebbero però parte dell'arredamento della villa di Ravenna, nella quale è stato commesso l'omicidio. Le immagini, acquisite dagli inquirenti, delle telecamere di videosorveglianza della villa toscana mostrerebbero Cagnoni che estrae i cucini dal bagagliaio e appare quantomeno strano che l'uomo avesse portato con due guanciali provenienti dalla villa disabitata. I cuscini sembrerebbero sporchi e ora la scientifica dovrà verificare quale tipo di materiale sia presente sul tessuto e il risultato potrebbe portare ad un nuovo tassello per l'individuazione dell'assassino di Giulia Ballestri.

Condividi.

Notizie correlate