RAVENNA: Litigano e li investe con l’auto, arrestato 18enne macedone ubriaco – VIDEO

E’ stato arrestato dai carabinieri con la pesante ipotesi d’accusa di tentato omicidio plurimo aggravato dai futili motivi. Protagonista un 18enne macedone, fino ad ora incensurato, che la scorsa notte, attorno all’una, ha litigato con un gruppo di tre stranieri all’interno di un locale, a Lido Adriano, sulla costa ravennate. Ma quanto tutto sembrava finito, all’esterno del locale il 18enne ha tentato per due volte con la sua auto, una Alfa 156, d’investire il terzetto con cui aveva avuto l’alterco, composto da padre e figlio kosovari e un amico serbo, riuscendoci al secondo tentativo.

I tre uomini investiti sono stati portati in condizioni serie all’ospedale di Ravenna rimediando prognosi iniziali quantificate in 20, 40 e 60 giorni, per varie fratture e traumi. Il più grave di loro dopo l’investimento era rimasto incastrato sotto all’auto tanto che è stato necessario l’uso del cric per tirarlo fuori. Il 18enne investitore è risultato avere un tasso alcolemico più del doppio di quello consentito per mettersi al volante. Secondo la versione fornita dal giovane macedone i tre all’interno del locale gli avrebbero tirato un bicchiere caduto vicino ai suoi piedi, e poi lo avrebbero seguito all’uscita. Qui il 18enne, messosi al volante dell’auto, ha tentato di investirli una prima volta: non riuscendoci, ha fatto inversione a U e li ha falciati sul marciapiedi  mentre tentavano di porsi al riparo, rimanendo però in panne per la rottura della coppa dell’olio. Poco dopo sul posto, oltre ai sanitari del 118 con tre ambulanze e l’auto con il medico a bordo, sono intervenuti i militari della vicina caserma di Marina di Ravenna che lo hanno bloccato e portato in carcere.

Condividi.

Notizie correlate