RAVENNA: Omicidio Ballestri, Cagnoni opta per la via del silenzio- VIDEO

Ha deciso di rimanere in silenzio. Dopo aver risposto per quattro ore al gip del tribunale di Firenze che ha convalidato il suo fermo, Cagnoni, il dermatologo  ravennate accusato di aver ucciso a bastonate la moglie Giulia Ballestri, ha preferito non rispondere alle domande del giudice. Cambia così la strategia difensiva a soli pochi giorni dall’udienza di fronte al tribunale delle Libertà che dovrà decidere sulla richiesta di scarcerazione avanzata dall'avvocato di Cagnoni. Nonostante continui a respingere ogni accusa, la versione dei fatti del dermatologo non ha  convinto i due gip. Intanto continua l’attività investigativa della squadra mobile – coordinata dal procuratore capo Alessandro Mancini e dal pm Cristina D’Aniello. Tra gli interrogati anche l’uomo con il quale Giulia da mesi aveva una relazione e la migliore amica della vittima. Nel frattempo  la scientifica sta pulendo le immagini del filmato delle telecamere di video sorveglianza della zona. Quel video potrebbe essere una delle prove più preziose per far definitivamente luce sul delitto. Il contenuto è ormai stato divulgato: prima si vedono Giulia e il marito arrivare alla villa poi, un’ora dopo, si vede solo Cagnoni allontanarsi dalla casa. A Roma, una sezione della polizia, sta cercando di fare la “ripulitura” dei fotogrammi per renderli più nitidi.

 

 

Condividi.

Notizie correlate