RAVENNA: Piazza affollata per l’ultimo saluto a Enrico Liverani – VIDEO

La bara avvolta nella bandiera giallo rossa del comune e sopra una foto. Attorno tutta Ravenna e le sue istituzioni. Così oggi la città ha dato l’ultimo saluto ad Enrico Liverani, l’assessore ai lavori pubblici e candidato sindaco del Pd alle prossime elezioni amministrative, morto venerdì sera, a soli 39 anni, a causa di un incidente stradale forse provocato da un improvviso malore. Al rito, che si è svolto in forma laica in piazza del Popolo, erano presenti oltre al sindaco Fabrizio Matteucci, alla giunta e ai consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione, anche i ministri Maria Elena Boschi e Giuliano Poletti, Pier Luigi Bersani, il governatore del Veneto, Debora Serracchiani, ed una nutrita rappresentanza del Partito Democratico, tra i quali il vicesegretario Lorenzo Guerrini. Matteucci ha citato le parole dello stesso Liverani per il commosso saluto: “Starò sempre dalla parte di chi ha un diritto in meno”. Il sindaco ha annunciato che Ravenna dedicherà a Liverani una biblioteca. Vedremo dove, come. Certamente il luogo dovrà essere bello. Regaleremo alla città i libri che amavi, perché chi ti cerca ti potrà trovare lì, in quelle storie. Matteucci ha poi evidenziato come Liverani abbia “regalato una visione di cambiamento della nostra città”. Ricordando lo zainetto all’interno del quale vi erano gli appunti (“dal semaforo di Fosso Ghiaia, dal forese, alla nuova piazza Kennedy”), che prima dell’orazione è stato appoggiato alla bara per poi esser consegnato alla madre insieme alla fascia tricolore”, Matteucci ha sottolineato che “continueremo a camminare insieme verso la linea dell’orizzonte che tu hai iniziato a disegnare. E poi, e  questo te lo giuro, te lo giuriamo, cammineremo insieme, uniti. Su questo puoi dormire tranquillo”.  Al termine della cerimonia la salma di Enrico Liverani ha lasciato Ravenna diretta a faenza per la cremazione.

Condividi.

Notizie correlate