RAVENNA: Si continua ad indagare alla Direzione Territoriale del Lavoro – VIDEO

Continuano ad esserci sviluppi nella vicenda che ha visto coinvolti diversi dipendenti della Direzione territoriale del lavoro di Ravenna. L’inchiesta della Procura aveva appurato con riprese video ed investigazioni nei mesi scorsi che per due dipendenti c’erano le gravi ipotesi di accusa di assenteismo e corruzione. Ma l’indagine, che a dicembre scorso aveva visto i primi fermi,  si allarga a macchia d’olio e i carabinieri hanno perquisito anche l’abitazione riminese della direttrice della Direzione del lavoro, anche lei coinvolta nell’indagine perché accusata di non aver denunciato o tentato di limitare le gravi irregolarità che avvenivano, a quanto sembra in maniera non saltuaria, nell’ufficio che dirigeva con un incarico temporaneo. Ora gli inquirenti stanno cercando documentazione e materiale che possa confermare le ipotesi, oltre all’analisi del pc, del tablet e dei telefoni cellulari della dirigente. Le accuse per il 59enne responsabile dell’ufficio ispezioni e il suo sottoposto  43enne sono anche, ricordiamolo, oltre all’assenteismo dal lavoro, anche quelle di avere favorito alcuni imprenditori in cambio di favoritismi. I due, secondo le accuse, avvisavano per tempo i proprietari delle strutture ricettive di futuri controlli, in modo che potessero regolarizzare eventuali mancanze o lavoratori in nero per tempo. Oltre a loro sarebbero al momento indagati anche altri 5 imprenditori.

Condividi.

Notizie correlate