RAVENNA: “Solo falsità”, il regista nega le accuse di molestie al ragazzino – VIDEO

Ha respinto le accuse ribadendo di non avere molestato sessualmente il ragazzino di 11 anni conosciuto durante un casting. Giuseppe Lazzari, il regista 47enne indagato dalla procura ravennate per presunti atti sessuali con un minorenne, si è presentato ieri in tribunale a Ravenna. L'uomo, ora ai domiciliari in esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare del Gip Piervittorio Farinella su richiesta del Pm Angela Scorza, è arrivato in anticipo al Tribunale di Ravenna accompagnato dalla moglie e dall'avvocato Lino Gallo per attendere oltre un'ora seduto sulle panche dei corridoi. Polo bianca, jeans e faccia tirata. Verso le 11.30 è entrato in aula per l’interrogatorio di garanzia e per un’ora e mezza davanti a Gip e Pm ha negato le accuse riconducendo in buona sostanza le tesi accusatorie all'acredine nutrita nei suoi confronti dalla madre del piccolo. Ha infine chiesto il permesso al Gip di potere lasciare i domiciliari per recarsi al lavoro in azienda tra le 14 e le 18. La procura continua ad indagare anche per capire se possano sussistere altre situazioni simili a quella del ragazzino vittima delle presunte molestie sessuali.

Condividi.

Notizie correlate