sms.jpg

RAVENNA: Cagnoni, tredici minuti per avere la notizia e inviare un sms alla segretaria

In soli tredici minuti avrebbe appreso a Firenze della morte della moglie a Ravenna e avrebbe inviato un sms alla sua segretaria chiedendole di annullare gli appuntamenti per il giorno successivo. Questo l’ennesimo comportamento strano di Matteo Cagnoni, in carcere con l’accusa di aver ucciso la moglie Giulia Ballestri. La vittima è stata trovata nella villa a mezzanotte e mezza e in pochi minuti, secondo quanto riferisce Cagnoni, il fratello sarebbe stato avvisato dalla vigilanza, a sua volta lo avrebbe avvisato e subito il medico avrebbe inviato il messaggio alla segretaria.

Condividi.