wpid-Dogana-Ravenna.jpg

RAVENNA: Undici indagati per evasione fiscale

Una frode fiscale andata avanti per almeno quattro anni, che ha portato ad un'evasione di oltre 7 milioni di IVA su più di 33 milioni di euro di imponibile. Una presunta associazione per delinquere che si muoveva nel mondo degli pneumatici, operante dal 2011 fino agli accertamenti dell'ufficio Antifrode delle Dogane di Ravenna, scattati nel dicembre del 2014. Al termine dell'indagine, le persone individuate dalla Procura sono undici, distribuite soprattutto tra la Campania, Massa Lombarda e Bagnacavallo. I reati contestati si riferiscono al giro di fatture false per operazioni mai avvenute, con conseguente dichiarazione annuale fraudolenta, omessa dichiarazione fiscale e occultamento o distruzione di documenti contabili. Al vertice due casertani quarantenni i quali, grazie ai loro ruoli di amministratori in ditte del settore, curavano la vendita e la distribuzione in Italia di pneumatici, acquistati da fornitori comunitari, affidandosi a cartiere in Romania, sempre gestite da loro, specializzate nella produzione di documenti contraffatti ad arte.

Condividi.

Notizie correlate