carabinieri_distributore

RAVENNA: Va con la prostituta e la deruba, fermato 51enne

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna, nella giornata di martedì 11 novembre, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un cittadino italiano che dopo un incontro con una prostituta, le ha rubato i soldi ed è scappato via. I fatti sono avvenuti lungo la statale 309 Romea, dove è nota la presenza di meretrici e dove i Carabinieri della competente Stazione di Marina Romea si sono già distinti con numerosi arresti a carico di sfruttatori della prostituzione. I militari della frazione balneare del ravennate, hanno immediatamente individuato e fermato un cittadino italiano di 51 anni, nato e residente a Pordenone. Lo stesso, poco prima, aveva infatti derubato una lucciola, distraendola con una scusa, dei soldi guadagnati con le prestazioni sessuali; la chiamata al 112 è arrivata dalla stessa donna, che avvedutasi dell’ammanco, ha saputo fornire tutte le indicazioni utili per fermare l’uomo ed inchiodarlo.

Una volta raggiunto dai Carabinieri di Marina Romea, l’uomo, incensurato, ha provato a giustificarsi, millantando un credito di oltre 100€, riferendo che nella stessa mattinata si era accorto della mancanza di soldi dal suo portafoglio, probabilmente dovuto ad un furto, commesso ad opera delle stesse meretrici, con le quali si era intrattenuto nel corso della serata precedente; tuttavia il racconto dell’uomo, ha presentato così tante discrasie, notate e sottolineate dai militari, che hanno portato poi l’autore del reato a ritrattare il tutto. L’uomo è stato così deferito alla Procura della Repubblica di Ravenna per il reato di furto con destrezza.

Condividi.

Notizie correlate