wpid-pizzardi.jpg

RAVENNA: Vogliono la verità i parenti di Pizzardi

I familiari del 43enne Nuccio Pizzardi chiedono di conoscere la verità e le responsabilità per la morte dell’uomo, deceduto nell’esplosione avvenuta alla Cfs di Ravenna, nell’area del Petrolchimico il 19 aprile scorso. L’uomo, operaio specializzato che lavorava per l’azienda Cam, ha lasciato una moglie e una figlia 13enne. I familiari vogliono ora sapere perché l’impianto, che al momento dell’intervento dei tecnici sui tubi avrebbe dovuto essere vuoto, sembra fossero pieno di ammoniaca e di qualche altro liquido che avrebbe contribuito a caricare l’esplosione.

 

Condividi.

Notizie correlate