RICCIONE: 46enne denuncia stupro nella colonia, fermati due nordafricani – VIDEO

Ancora una volta le colonie teatro di un'ipotesi di stupro. Due nordafricani clandestini, un 21enne e un 19enne, sono stati fermati dai Carabinieri di Riccione con le accuse di violenza sessuale, lesioni, rapina, possesso di armi e sequestro di persona. Secondo le ricostruzioni, i due giovedì notte si sono intrufolati nella ex colonia Casa del Bimbo in zona Marano della Perla Verde e avrebbero abusato di una senza tetto riminese di 46 anni che aveva trovato rifugio nella struttura per riposare. Dai racconti della donna è emerso che uno dei due l'avrebbe immobilizzata mentre l'altro, avrebbe abusato di lei riempiendola di pugni al volto. Una volta terminata la violenza, i due si sarebbero allontanati chiudendo la porta con una corda e quindi segregando la donna all'interno. Venerdì pomeriggio, una volta liberatasi, questa è uscita in strada chiedendo aiuto. Sul posto il 118 e i Carabinieri di Riccione. I militari hanno ascoltato la 46enne che ha raccontato anche di esser stata derubata del cellulare sotto minaccia di un coltello. Attraverso la visione di un album fotografico dove vi sono i diversi individui che bivaccano nelle colonie la donna è riuscita ad indicare gli ipotetici suoi aggressori. Successivamente i Carabinieri sono tornati nella colonia e al quarto piano hanno trovato i due nord africani che dormivano. I militari hanno, altresì, repertato elementi utili come tracce di sangue, interessanti per l'inchiesta. Sarà il gip che lunedì deciderà se convalidare o meno il loro l'arresto.

Condividi.

Notizie correlate