RIMINI: Agguato San Giuliano Mare, ecco le novità – VIDEO

Una svolta a dir poco interessante quella emersa nelle ultime ore, su quanto accaduto la sera del 5 aprile in via Carlo Zavagli a San Giuliano Mare di Rimini. Un agguato aveva colto di preciso Augusto Mulargia, 51enne del posto ma che vive a Tenerife con la famiglia. L'uomo, era rientrato da una serata passata al ristorante con un parente quando, in sella alla propria bicicletta, fu raggiunto da alcuni colpi di pistola. Uno di questi colpì l'arteria femorale ragion per cui fu ricoverato d'urgenza all'ospedale Infermi di Rimini. Il 51enne era già sfuggito a un tentativo di omicidio nel 1995. Le indagini svolte dai Carabinieri hanno permesso di individuare i probabili autori della sparatoria avvenuta. Sono tre le perquisizioni domiciliari effettuate infatti dai militari mercoledì a carico di alcuni italiani: si tratta di un 32enne, un 73enne e un 54enne. In casa di uno di questi è stata trovata la pistola, calibro 38 regolarmente denunciata, e che si pensa possa essere la medesima usata contro l'uomo quella sera, davanti al cancello della madre. Il revolver in oggetto è stato sequestrato anche perché non era stato denunciato il cambio del luogo di custodia. Ma non è tutto. I Carabinieri hanno, altresì, controllato un'auto: la Smart di un giovane riminese sulla quale si sono concentrati i rilievi scientifici perché potrebbe essere ritenuta la vettura usata dai sicari per l'agguato a Mulargia. Al momento, però, il suo proprietario non è indagato. 

Condividi.

Notizie correlate