RIMINI: Allarme rapine in spiaggia, la gente vuole sicurezza – VIDEO

Una vera e propria ondata di rapine violente quella che si è abbattuta su Rimini ma anche su Riccione nell’ultimo weekend. La Polizia e i Carabinieri hanno tratto in arresto diversi malviventi, tra questi anche dei minorenni. Si tratta, soprattutto, di colpi avvenuti in spiaggia ai danni di turisti o di coppie in cerca di intimità. L’ultimo fatto di delinquenza nel riminese risale a sabato notte quando dei turisti tedeschi di 25 anni sono stati assaliti da un rapinatore. La coppia si trovava in spiaggia, all’altezza del bagno 65, quando ad un certo punto è spuntato un uomo, alto un metro e ottanta, italiano. Questo ha minacciato i due con una pistola intimandogli di farsi dare i cellulari. Quando il tedesco ha provato a reagire, il rapinatore lo ha aggredito con una serie di pugni al volto lasciandolo sulla sabbia sanguinante. Nonostante la task force messa in campo dalle forze dell’ordine per l’estate, continuano i problemi legati alla sicurezza sia a Rimini che a Riccione. Proprio al Marano, dove la delinquenza si pensava calasse in seguito l’ordinanza della giunta Tosi che limita la musica dei locali all’1.30 di notte (un’ora dopo nei giorni festivi), nel weekend appena passato, non è mancato il lavoro per Carabinieri e Polizia. Nella notte tra venerdì e sabato, infatti, sulla spiaggia del Marano una banda di stranieri armati di pistola ha messo a segno 5 rapine, tra i bagni 126 e 147, ai danni di coppiette e ragazzi. Qui i malviventi hanno costretto i malcapitati a farsi consegnare cellulari, portafogli e oggetti di valore. Dopo poco la Polizia ha arrestato due romeni. Cosa non sta funzionando dunque in riviera e soprattutto nella Perla Verde, dove l’ordinanza comunale con le limitazioni orarie mirava proprio a rendere più tranquilla la zona?

Condividi.

Notizie correlate