RIMINI: Ancora delinquenza in centro tra rapine e accoltellamenti – VIDEO

Non si arresta il susseguirsi di aggressioni a Rimini e per la precisione nel centro storico. Sono tante le vicende che finora, infatti, sono balzate agli onori della cronaca. Uno scorrimento di sangue che sembra non aver fine. Nella notte tra giovedì e venerdì scorso, un uomo è stato accoltellato e portato al pronto soccorso dell’Infermi dove, anche se grave, non è risultato in pericolo di vita. Ricostruendo i fatti, un 43enne italiano verso le 4 di giovedì notte stava uscendo da uno dei locali della Vecchia Pescheria con un tasso alcolico piuttosto alto quando, vedendo che tre nordafricani stavano litigando, ha deciso di intervenire per sedare gli animi. Nel momento in cui si è avvicinato ai giovani è iniziato l’incubo: i tre marocchini hanno cominciato a pestarlo e come se non bastasse, a colpirlo con un coltello all’addome. Il 43enne all’inizio non si è accorto della ferita a causa dell’alcol bevuto e riuscito a divincolarsi si è diretto altrove notando solo poi scorrere del gran sangue dalla pancia. Sul posto sono accorsi i Carabinieri e il 118 e l’uomo è stato ricoverato all’Infermi riportando ferite gravi con una prognosi di 30 giorni. Ma gli episodi di violenza in centro storico a Rimini non finiscono qui. Nel pomeriggio di domenica, infatti, un minorenne è stato derubato del proprio cellulare. Siamo in via Oberdan a ridosso della rotatoria dell’ulivo e ancora una volta l’aggressore è un extracomunitario. Secondo quanto emerso, il giovane riminese stava percorrendo quella strada quando è stato affiancato da un uomo di colore in bicicletta che con abilità gli ha sfilato il cellulare dalle mani. Il minorenne ha cercato di reagire ma l’aggressore gli ha sferrato un pugno al volto che l’ha messo ko. L’identità del malvivente è tutt’ora sconosciuta e le indagini della Polizia sono in corso.

Condividi.

Notizie correlate