RIMINI: Bancarotta studio dentistico, imprenditrice 44enne ai domiciliari – VIDEO

Bancarotta fraudolenta, truffa e appropriazione indebita. Sono questi i reati contestati dalla Guardia di Finanza di Rimini ad una imprenditrice milanese 44enne che era a capo della fallita Rimini Dental Center srl fino al 2014. La donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari e a un sequestro preventivo di beni per un ammontare complessivo di oltre 350.000,000 euro. Il provvedimento rappresenta l'atto conclusivo delle indagini, delegate dalla locale Procura e scaturite dal fallimento della società che gestiva un ambulatorio odontoiatrico a Rimini. Nello specifico, è emerso che l'amministratrice della fallita, assieme al suo convivente, si sarebbe appropriata dei pagamenti effettuati dai clienti per le concordate prestazioni odontoiatriche che, tra l'altro, non sarebbero state nemmeno portate a termine. 40 le denunce per truffa presentate dalle vittime del raggiro ai danni della milanese e di alcuni medici che operavano nella struttura. Quest'ultima, attualmente, è di proprietà di una società estranea ai fatti.

Condividi.

Notizie correlate