DSC_0002

RIMINI: Camorra in riviera, nuovi sequestri di beni

E’ scattato all’alba di questa mattina sulla costa romagnola il blitz della della Dia di Napoli che ha eseguito il provvedimento di sequestro dei beni emesso dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di Flavio Pelliccioni. L’imprenditore 59enne nel 2011, fu arrestato, insieme ai 57 indagati, per i reati di associazione per delinquere di tipo camorristico, estorsione, turbativa delle operazioni di voto mediante corruzioni e concussioni elettorali, truffa ai danni dello stato, abuso d’ufficio, falso in atto pubblico, riciclaggio e reimpiego di capitali di illecita provenienza ed altro, reati tutti aggravati dalla finalità di aver agevolato il clan “dei casalesi. A Pelliccioni sono state sequestrate quote di due imprese a Riccione, impegnate nel settore turistico (Beach paradise e Beach cafè.) e una villa a Rimini con piscina e campo da tennis, immersa nel verde, ben recintata con illuminazione notturna, per un valore stimato complessivamente in oltre cinque milioni di euro.

Condividi.

Notizie correlate