wpid-droga_aspirapolvere2.JPG

RIMINI: Dopo la perquisizione non trova i soldi, indagati tre agenti PM

Tre agenti della Polizia Municipale di Rimini risultano indagati per peculato, dopo che sono stati accusati di essersi appropriati di alcuni beni di un giovane albanese, la cui abitazione è stata oggetto di perquisizione. Durante il blitz, erano state rinvenute diverse dosi di stupefacente (alcune delle quali nascoste in un aspirapolvere) e importanti somme di denaro che, da verbale, ammontavano a 6600 euro. La co-inquilina del presunto spacciatore, aveva poi reclamato la restituzione di 1400 euro, cosa che non è mai accaduta e che ha fatto scattare l'istanza di denuncia. Gli agenti respingono ogni accusa, dicendosi sicuri che tutto verrà chiarito. Risulta infatti che l'appartamento sia stato frequentato da diverse persone, le quali potrebbero essersi impossessate del denaro.

Condividi.

Notizie correlate