RIMINI: Droga, accoltellamento shock al Pronto Soccorso

Non si tratta di prove generali in vista di Halloween ma di un vero e proprio massacro all’interno del Pronto Soccorso di Rimini. Martedì sera un regolamento di conti, forse per sostanze stupefacenti, ha rischiato di trasformarsi in tragedia. E sotto agli occhi di diversi pazienti increduli. Ricostruendo la vicenda, verso le 19 in un bar di Rivazzurra due italiani, entrambi pregiudicati, hanno iniziato un diverbio sfociato in una rissa. Un 33enne meridionale si è scagliato contro un 26enne napoletano colpendolo con un coltello. E da qui è proseguita l’ormai nota storia. Il ragazzo ferito è uscito in strada cercando aiuto e riuscendo a farsi portare al Pronto Soccorso di Rimini si è fatto medicare dai sanitari. Ad un tratto è ricomparso, però, il 33enne che, entrato nell’ambulatorio, ha iniziato a colpire ripetutamente l’avversario mentre dal nosocomio riminese è partito l’allarme. Sul posto la Polizia di Stato si è ritrovata davanti la macabra scena. Un bagno di sangue. Gli agenti sono riusciti ad arrestare l’aggressore nonostante stesse fuggendo. L’accusa per l’uomo è di tentato omicidio. Entrambi gli individui sarebbero vecchie conoscenze delle Forze dell’ordine, per reati contro il patrimonio e legati allo spaccio di sostanze stupefacenti. (Immagini Adriapress)

Condividi.

Notizie correlate