tribunale-rimini.jpg

RIMINI: L’anziano si suicidò, badante rinviata a giudizio

Una badante russa di 58 anni è stata rinviata a giudizio a Rimini per abbandono di incapace aggravata dalla morte. La donna accudiva un 88enne che nel 2015 era riuscito ad allontanarsi da lei togliendosi la vita gettandosi in un pozzo. L'anziano aveva convinto la 58enne ad accompagnarlo nel suo podere nelle campagne di Gemmano e, dopo averle chiesto di prendere alcuni oggetti dimenticati, ha dato seguito al gesto estremo. La badante russa sarà quindi ora processata.

Condividi.

Notizie correlate