RIMINI: Evasione da 37mln di euro, 24 rinvii a giudizio – VIDEO

Ventriquattro le persone a processo con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’evasione di Iva e utilizzo ed emissioni di fatture false. L’indagine della Guardia di Finanza di Rimini, denominata Macchiavelli, partì nel 2011. L’attività investigativa dell’Agenzia delle dogane in collaborazione con le fiamme gialle ha permesso di scoprire che l’associazione avrebbe commercializzato prodotti di telefonia ed elettronica utilizzando società che simulavano vendite e acquisti di merce secondo il cosiddetto “carosello”. Questo sistema prevede il transito dei beni da società italiane a società estere e, successivamente, il passaggio a più aziende italiane attraverso società “cartiere”, che non versano l’Iva permettendo la vendita dei prodotti a prezzi vantaggiosi. 37 i milioni di euro che sarebbero stati evasi in tutto al Fisco. Giovedì mattina tutte le ventiquattro persone indagate sono state rinviate a giudizio per aver preso parte ad un giro d’affari dedito all’evasione fiscale transnazionale attraverso l’emissione di fatture false per operazioni inesistenti. A San Marino sono sette le aziende che risultano coinvolte.

Condividi.

Notizie correlate