RIMINI: Padre e due figli salvati da annegamento – VIDEO

Poteva trasformarsi in tragedia la disavventura capitata a una famiglia marocchina recatasi a Rimini per uno dei primi bagni della stagione. Se così non è stato è tutto merito della prontezza di riflessi del personale addetto al salvataggio e di un normale cittadino, vero e proprio eroe di giornata che, avvisato dalla moglie, è stato il primo a tuffarsi in mare e a prestare soccorso alle tre persone in difficoltà. Domenica, ore 13.30, San Giuliano Mare. Due fratellini di 7 e 10 anni stanno giocando nei pressi della scogliera quando, animati dalla curiosità, decidono di oltrepassarla per vedere cosa c'è dietro. Ma arrivati dall'altra parte, si accorgono che l'acqua è troppo profonda e, non sapendo nuotare bene, vanno nel panico. A quel punto interviene il padre che si lancia in mare per soccorrere i figli, ma anche lui non è a suo agio con l'acqua alta e i tre restano come intrappolati rischiando di annegare uno dopo l'altro. E' in quel momento che entra in scena Federico Sberlati, riminese con brevetto di salvataggio che si stava godendo una giornata al mare assieme alla moglie. E' proprio quest'ultima a notare per prima le urla dei tre bagnanti e ad allertare il marito che non esita un istante a buttarsi in acqua. Assieme a lui altri due marinai di salvataggio che in pochi minuti riescono a riportare a riva padre e figli tanto che, quando i soccorsi del 188 arrivano sul posto, la situazione è già instradata per il meglio. Papà e figlio più piccolo sono stati trasportati all'ospedale a scopo precauzionale, l'unico ad aver riportato conseguenze è stato il più grande dei fratellini, che ha rimediato una contusione alla testa ma, in ogni caso, nessuno risulta in pericolo di vita.

Condividi.

Notizie correlate