giustizia-aula-tribunale-2

RIMINI: Picchiò a morte il compagno 48enne, a processo una giovanissima

Una  torinese di 21 anni dovrà rispondere di omicidio preterintenzionale, nel processo che si aprirà il prossimo 30 giugno. La giovane è accusata di aver malmenato lo scorso 23 aprile il proprio compagno, un 48enne che, in seguito alle ferite riportate, è deceduto. La coppia aveva iniziato a litigare per futili motivi nella loro abitazione a Novafeltria, nel riminese. Secondo quanto ricostruito la giovane  aveva iniziato a prendere il 48enne  a schiaffi e pugni all’addome per poi buttarlo giù dalle scale. Sono dovuti intervenire i sanitari che hanno trasportato l’uomo all’ospedale. Nonostante il 48enne avesse delle patologie gravi, dopo 4 giorni di ricovero aveva deciso di fuggire con l’aiuto della fidanzata. Una volta abbandonato il nosocomio i due avevano rubato una vettura ma, a causa delle gravi condizioni di salute il 48enne è morto per un malore. Dall’esame autoptico è emerso che le lesioni provocate dalla 21enne hanno aggravato la salute dell’uomo e con la decisione di abbandonare l’ospedale si è rivelata fatale.

Condividi.

Notizie correlate