RIMINI: Tentano assalto al distributore, fermata banda di rom e albanesi – VIDEO

“Dacci i soldi o ti ammazziamo”. Sembrano essere state queste le dure parole che la gestrice di questa pompa di benzina di Rimini, nei pressi del grattacielo, si sarebbe sentita urlare contro nelle scorse ore. Era il pomeriggio di venerdì quando la donna, regolarmente al lavoro, si è vista piombare nella piazzola un fiat punto, risultata rubata, con tre giovani a bordo. Due rapinatori, con volto travisato, sono così scesi dall’auto intimandole, con in mano un lungo cacciavite, di consegnare il denaro incassato. Spaventata ma non nuova a rapine, la benzinaia è fuggita di corsa nascondendosi in un negozio vicino, mossa che le ha permesso di evitare l’ennesimo colpo, l’ottavo in tre anni.  Subito avvisata la polizia, sono scattate le ricerche in tutta la città. Scappata velocemente, la banda ha abbandonato l’auto utilizzata per il colpo fallito, salendo poi a bordo di una bmw con al volante un quarto complice. La polizia, in poco tempo, ha così individuato la vettura, dando inizio ad un lungo inseguimento, reso pericoloso dalle manovre azzardate dei quattro. Una volta bloccati in sicurezza, i giovani rapinatori sono stati portati in questura. Sono risultati essere due 21enni di origine rom e due 20enni albanesi, tutti con precedenti specifici. Pare infatti che la tentata rapina al benzinaio non sia stato il primo caso, ne sarebbero preceduti molti altri. Dalle perquisizioni sono emersi, oltre al cacciavite di ben 20cm, gli indumenti usati nei colpi e due pistole giocattolo senza tappo rosso.

Condividi.

Notizie correlate