ROMAGNA: Truffa delle super-car gratis, molti i coinvolti – VIDEO

Guidare un'auto da sogno versando solo una quota di ingresso per entrare nel “sistema”. Questo lo stratagemma messo in piedi da due fratelli astigiani pluripregiudicati, tre manager e un promotore che dietro il paravento di una società tedesca sono riusciti a racimolare in pochissimo tempo oltre 10 milioni di euro truffando 23.000 persone in tutta Italia e molti anche in Romagna. L'inganno era semplice. La classica truffa della catena di S.Antonio che prometteva di guidare gratuitamente prestigiose berline di lusso a costo zero o quasi. Il guadagno era ovviamente nella quota di ingresso che poteva essere scalata se i nuovi entrati riuscivano ad inserire nuovi aderenti. La società prometteva di consegnare l'auto da sogno dopo pochi mesi, ma in realtà su 23000 solo in 84 hanno davvero potuto guidarla. I finanzieri si sono intrufolati in una delle tante riunioni dell'organizzazione che sul territorio si serviva di una fitta rete di promotori che a loro volta ricevevano una commissione per ogni nuovo “adepto”. I contratti a struttura piramidale sono vietati dalla legge e in questo caso si tramutavano in una vera e propria truffa. I sei responsabili sono stati denunciati a piede libero mentre si invitano coloro che siano stati raggirati a rivolgersi alle fiamme gialle.

Condividi.

Notizie correlate